Vendere casa con un mutuo in corso e acquistarne un’altra

23 Aprile 2021

Vendere casa con un mutuo in corso e acquistarne un’altra

 

Vorresti acquistare una casa, però hai un mutuo già aperto?

Ti stai chiedendo se sia possibile fare una cosa del genere o meno?

Iniziamo col dirti che sì, non c’è nessun problema nel comprare una casa nuova mentre si ha un mutuo in corso.

Questo è decisamente l’articolo giusto per te. Oggi andiamo a scoprire questo tema piuttosto delicato, come vendere una casa con un mutuo aperto e acquistarne una nuova.

 

Vendere casa con un mutuo in corso: le tre possibilità a tua disposizione

 

In questo caso è importante sapere che non potrai portare a termine la prassi da solo. Avrai bisogno dell’aiuto di professionisti del settore. Grazie a loro eviterai qualsiasi rischio di ripercussione o di fare errori tragici.

Questa situazione è completamente diversa dalle altre normali situazioni di vendita. È importante quindi prendere ogni decisione con cautela e nella direzione giusta. Ogni decisione necessita del suo tempo, non correre a comprare la casa nuova prima di aver venduto quella vecchia.

Ora scopriamo quali sono le tre diverse possibilità a tua disposizione.

 

Estinzione del mutuo: anticipata oppure al rogito

 

Il caso più comune e utilizzo è senza dubbio l’estinzione del mutuo. All’interno di questa decisione ci sono due possibilità, che si differiscono nelle tempistiche:

  • Estinzione anticipata: puoi estinguere il mutuo se hai la possibilità economica di pagare la somma mancante
  • Estitinzione al rogito notarile: l’acquirente dell’immobile consegna un assegno pari alla somma residua del mutuo nel momento del rogito notarile. 

Accollo del mutuo

 

La seconda alternativa è altrettanto valida e consiste nell’accollare il proprio mutuo. Cosa significa? Consiste nel trovare un acquirente che sia interessato ad acquistare il tuo immobile e che allo stesso tempo sia disposto a pagare le rate del mutuo. È bene che tu sappia che questa opzione non è facile, perchè chi accetta di pagare le rate del tuo mutuo, accetta le stesse condizioni che ti erano state imposte. È probabile che la stessa persona possa avere accesso a un nuovo mutuo con condizioni nettamente migliori delle tue.

Questo però non deve scoraggiarti. È molto probabile trovare qualcuno disposto ad accollarsi il tuo mutuo. Prima di rivolgersi al notaio, è necessario che la banca dia l’ok sul nuovo proprietario e sul fatto che lui abbia tutti i requisiti. Sucessivamente sarà necessario un documento che attesta che tu sei svincolato da quel mutuo. Il passo finale sarà il notaio.

 

Mutuo ponte

Questa è una pratica molto utilizzata all’estero, che però sta prendendo piede anche in Italia. In cosa consiste? È un mutuo caratterizzato da una scandeza breve, con una massima durata di 24 mesi, con rate che coprono il 60% del valore dell’immboile. In questo modo il propretario di una casa può acquistarne un’altra senza che questa venga considerata come la seconda casa. Entro i due anni il prestito verrà rimborsato con la somma dell’immobile che è stato venduto e così si rimane proprietari di un solo immobile. 

 

Penali e interessi

 

Ci sono ovviamente sia penali che interessi da pagare nel momento in cui si decide di estinguere un mutuo. Le penali variano a seconda delle caratteristiche del tuo mutuo, se questo è a tasso fisso, variabile o a tasso misto e in base a quando l’estinzione avviene.

In tema di interessi è bene sapere che essi sono molto più alti durante il primo periodo, per poi scendere successivamente. È quindi importante considerare questo fattore in base a quanto ammontare del mutuo è già stato pagato e quanto ne manca.

 

Se c’è qualcosa che non ti è ancora chiaro e avresti bisogno di ulteriori delucidazioni, contattaci subito. Clicca qui e saremo lieti di darti una mano.